Materiali e soluzioni per ridurre le collisioni degli uccelli con edifici e vetrate

È notizia abbastanza recente (inizio 2020) la legge approvata dal Consiglio municipale di New York che prevede l’obbligo per i nuovi progetti architettonici di adottare vetri sicuri per gli uccelli per almeno il 90% nella fascia sotto i 23 metri di altezza. Una misura, questa, che si è resa necessaria per evitare una vera e propria strage di volatili nei cieli sopra la Grande Mela, al centro delle rotte migratorie attraversate da varie specie per spostarsi dalla Groenlandia fino alle coste dei Caraibi: la massiccia presenza di grattacieli e palazzi di grandi dimensioni con pareti in vetro trasforma infatti la flyway atlantica in un percorso a ostacoli che ogni anno costa la vita a circa 230.000 volatili, secondo le stime fornite dalle principali associazioni di protezione animale.

 

Perché gli uccelli sbattono contro i vetri?

I casi nel mondo di impatti fatali tra uccelli e superfici trasparenti degli edifici sono, di conseguenza, decisamente di più: i dati della U.S. Fish & Wildlife Service parlano di almeno un milione di volatili uccisi ogni giorno dalle collisioni contro ostacoli accidentali creati dall’uomo.

Il fenomeno dello scontro di uccelli contro i vetri è dovuto a diverse cause. Una delle più importanti è sicuramente la trasparenza del vetro: proprio come a volte capita anche all’uomo di sbattere contro una porta trasparente per non averla vista, lo stesso succede anche ai volatili, che non riescono a percepire l’ostacolo sulla loro traiettoria; inoltre le vetrate trasparenti possono attirare gli animali se al di là di esse sono presenti piante o fonti di cibo.

Un altro fattore che causa collisioni tra uccelli e finestre è la riflessione della luce: a seconda di come è posizionato rispetto ai raggi del sole e alle fonti di luce interna, il vetro può riflettere nuvole, cielo o vegetazione proprio come uno specchio, oppure assumere agli occhi dei volatili le sembianze di un passaggio aperto.

 

Prodotti e materiali per ridurre gli impatti degli uccelli sugli edifici: i vetri bird-friendly

Per fronteggiare questo problema già da anni in architettura sono stati introdotti appositi vetri anti-collisione per uccelli, sulla scia di altri accorgimenti adottati per esempio nei pannelli fonoisolanti delle autostrade. Si tratta di soluzioni tecniche innovative che, grazie all’opera di sensibilizzazione di associazioni ed enti pubblici a tutela dell’avifauna, sono sempre più utilizzate per la realizzazione di edifici in vetro e vetrate di grandi palazzi in tutto il mondo e anche in Italia.

I vetri bird friendly sono progettati con lo scopo di ridurre la trasparenza del vetro ed poter essere così percepiti dagli uccelli come ostacolo nelle loro rotte. Per rendere visibili i vetri vengono solitamente utilizzati marcatori visivi o appositi prodotti per il vetro, come decalcomanie, stampe serigrafiche, trattamenti UV visibili ai volatili, pellicole decorate, ecc.

In questo contesto Satinal ha messo a frutto la propria esperienza nella produzione di intercalari per sviluppare la prima gamma di film EVA anti-collisione italiani e ottenere così vetri stratificati di sicurezza visibili da parte degli uccelli: STRATO® Bird Friendly.

 

Il vetro che evita le collisioni dei volatili: STRATO® Bird Friendly

STRATO® Bird Friendly è il primo e unico film EVA made in Italy che permette di produrre di vetri di sicurezza pensati per la salvaguardia degli uccelli, grazie a una speciale tecnologia di estrusione che consente di riprodurre sull’intercalare per il vetro linee, sfumature, punti, silhouette, decorazioni e design personalizzati. Questi pattern inseriti nel vetro stratificato, visibili alla vista dei volatili, hanno l’effetto di diminuire la trasparenza del vetro e di rompere i riflessi, scongiurando possibili impatti fatali agli animali.

La ricerca e la messa a punto di una soluzione bird friendly per il vetro da costruzione da parte di Satinal si basa su studi scientifici di Associazioni e Laboratori internazionali condotti sul volo e comportamento degli uccelli. Gli intercalari EVA Bird Friendly a marchio STRATO® seguono la cosiddetta “regola 2×4”, secondo cui i volatili evitano di passare attraverso spazi orizzontali alti meno di 2” (5 cm) o spazi verticali larghi meno di 4” (10 cm), e risultano particolarmente efficaci per la protezione di tantissime specie.

Inoltre, questi film EVA anti-collisione per il vetro di sicurezza possiedono tutti i vantaggi e le caratteristiche che fanno della gamma STRATO® un’eccellenza made in Italy apprezzata in tutto il mondo, dai pregi estetici alle peculiarità strutturali come l’isolamento acustico o il controllo solare.

Scopri di più su STRATO® Bird Friendly