La nascita e le origini dell’attività: dal 1921 alla secondo Dopoguerra

L’attività della famiglia Bresciani nasce negli anni ‘20 quando il mondo del vetro incontra una lunga storia di tradizione e di valori. È il 1921 quando Luigi Bresciani inizia a lavorare in una bottega artigianale nella zona Niguarda di Milano; improvvisamente il proprietario muore e Luigi rileva l’intera attività che passa successivamente al figlio Ferruccio.

Il primo processo industriale, la spianatura del cristallo del vetro, risale però agli anni ‘30: all’epoca il vetro era lavorato artigianalmente e le due facce che lo componevano non erano mai regolari; questa caratteristica non lo rendeva adatto per la produzione di specchi perché avrebbero deformato l’immagine. Ferruccio comincia allora a spianare il vetro con macchine abrasive per fare in modo che la lastra avesse le due facce regolari, per produrre specchi di buona qualità.

Inizia la Seconda Guerra Mondiale e proprio alla fine Ferruccio muore. I figli Antonio e Luigi Bresciani, poco più che ventenni, si prendono carico delle attività. Iniziano a produrre specchi per l’industria del mobile che nasceva in Brianza. È un periodo di rinascita e ricostruzione, in cui tutto però viene ancora realizzato in maniera artigianale.

L’industrializzazione della lavorazione del vetro

Successivamente Antonio parte per gli Stati Uniti e acquista un impianto per la produzione automatica industriale degli specchi, il primo in Europa. Questo ha permesso un grosso sviluppo dell’attività grazie a un aumento della capacità produttiva e una riduzione dei prezzi di vendita. Il successo continua fino alla fine degli anni ’60, quando i produttori multinazionali di vetro iniziano ad offrire oltre al vetro trasparente (realizzato con i primi impianti moderni detti “Float”) anche i primi lavori trasformati, come lo specchio.  Per i piccoli produttori di specchi, compresi Antonio e Luigi, inizia un periodo di crisi, che li spinge a ripensare la loro attività.

Ma Antonio non si arrende: la nuova idea è di lavorare le lastre di vetro con acidi molto aggressivi per ottenere nuove texture e vetri decorati. I primi anni sono molto difficili, ma a metà degli anni ‘70 l’attività si avvia in maniera notevole. Negli anni ‘90 subentrano i figli, Alfredo e Ferruccio Bresciani, che costituiscono successivamente una nuova azienda per la produzione di vetro satinato, diventando leader a livello mondiale. Nel 2001 nasce Satinal Spa, all’epoca appartenente allo stesso gruppo, specializzata nella produzione di composti chimici per la satinatura del vetro.

Il nuovo millennio: TK, STRATO® e l’affermazione internazionale

Nel 2011 Alfredo fonda il nuovo gruppo Satinal-TK, che comprende anche una nuova attività nel settore dei forni e macchinari per la lavorazione del vetro di sicurezza, promuovendone l’espansione commerciale nei mercati internazionali (scopri i macchinari per il vetro a marchio TK).

A partire dal 2017 subentra anche il nuovo cambio generazionale e i figli di Alfredo, Luca e Marco Bresciani, fondano STRATO®, la prima linea di produzione di intercalari per il vetro di sicurezza in Italia, affermandosi rapidamente come leader tecnologico e di mercato dei film per la laminazione del vetro (scopri di più sulla tecnologia di STRATO®).

Nel corso di questi 100 anni lo sviluppo di processi industriali e attività che offrono prodotti di supporto alle vetrerie non è mai cambiato. Affidabilità, esperienza, soddisfazione del cliente e innovazione sono sempre stati i valori su cui si è fondata la famiglia Bresciani.

L’importanza di condividere l’intera esperienza con il cliente ha permesso a Satinal di essere da sempre partner delle vetrerie, fornendo prodotti di alta qualità e assistenza tecnica.

SATINAL oggi: eccellenza italiana nell’industria del vetro

Oggi Satinal è un nome di riferimento nel settore del vetro con una lunga storia imprenditoriale alle spalle. Un’azienda italiana guidata dall’innovazione, che opera in tutto il mondo per fornire soluzioni avanzate per l’industria del vetro. Investe per essere il più affidabile produttore di intercalari e macchinari per la laminazione di vetri di sicurezza, nonché i più esperti fornitori di macchine e prodotti chimici per satinatura del vetro in tutto il mondo. Non si limita a fabbricare prodotti: realizza ecosistemi e soluzioni a 360 gradi per la soddisfazione del cliente e si impegna in strette collaborazioni per fornire assistenza tecnica e supporto. Il profondo coinvolgimento con i partner interni ed esterni e con i principali clienti e fornitori ha spinto a festeggiare insieme questo importante traguardo nella sede sociale di Satinal nel dicembre 2021.

Satinal è oggi un’azienda internazionale nata da una tradizione famigliare, dinamica e determinata a fornire soluzioni innovative per l’industria del vetro con uno sguardo attento, rivolto al futuro e alla sostenibilità.

Scopri i valori di Satinal