Una delle possibili applicazioni del vetro stratificato è quella in ambito museale, infatti garantisce un’ottima visualizzazione dell’opera e contestualmente fornisce sicurezza e protezione riducendo il rischio di lesioni post rottura.

Nel caso di reperti archeologici, la classica teca espositiva, è il piano di calpestio.

Il pannello in vetro strutturale, diventa quindi, una passerella accessibile alle persone, senza alcun rischio di caduta nel vuoto.

Spesso, queste particolari pavimentazioni, sono affiancate da lastre di vetro verticali con strutture metalliche di supporto, che rappresentano la delimitazione degli spazi espositivi.

Nello specifico, i vetri utilizzati nel progetto rappresentato in foto, sono da mm 8.10.8.10 temprati e stratificati con film EVA STRATO® EXTRA CHIARO, realizzati dal nostro cliente Vetreria Misa (Via Veronese, 36 Senigallia (AN) – Italia – vetreriamisa.it )

STRATO® EXTRA CHIARO garantisce la massima trasparenza e protezione contro i raggi UV, riducendo al minimo il rischio di deterioramento delle opere.